Sciare in Abruzzo

36

Spesso si pensa che le località sciistiche più conosciute si trovino necessariamente sulla Alpi, ma in Italia esistono anche altre regioni non appartenenti all’arco alpino, ricche di mete suggestive ed impianti attrezzati.
L’’Abruzzo ad esempio è un luogo ideale per splendide vacanze invernali, grazie alle sue cime coperte da neve naturale ed in alcuni casi anche da impianti di innevamento artificiale.
Situato al centro del Gran Sasso e dominato dalla cima più alta degli Appennini, il Corno Grande custodisce il ghiacciaio più meridionale d’Europa, il Calderone e Campo Imperatore a 2.130 metri, è una meta ideale per gli amanti di sci alpino, snowboard e freestyle, anche grazie all’innevamento naturale da dicembre a maggio.
Campo Imperatore è un’ottima destinazione anche per chi desidera cimentarsi con lo sci di fondo sugli oltre 60 Km di percorsi nella zona di Santo Stefano di Sessanio nei pressi del Lago Racollo, oppure a Castel del Monte, a est dell’altopiano di Campo Imperatore tra il piano di Cretarola, la Fonte Pietrattina e l’anello dei tre laghetti.

Le mete abruzzesi più frequentate

Ecco alcune delle mete più amate dagli sciatori un Abruzzo:
Roccaraso, località situata nel cuore del comprensorio sciistico dello Skipass Alto Sangro, sull’Altopiano delle Cinquemiglia, tra i Parchi nazionali d’Abruzzo e della Majella. Offre cinque centri storici di Pescocostanzo, Palena, Rivisondoli, Castel di Sangro e Roccaraso, la Cinquemiglia, una pianura lunga cinque miglia e alta 1.200 metri.
Campofelice, Ovindoli – Monte Magnola si trovano invece sull’Altopiano delle Rocche nel Parco Regionale  Sirente-Velino. La prima località si trova a sud di L’Aquila, sul massiccio del Velino. Diversi gli impianti di risalita per un totale di venti piste da discesa di 40 Km di lunghezza. Ovindoli – La Magnola è invece una delle stazioni sciistiche più note ed è dotata di 10 Km di piste a innevamento programmato, oltre che di percorsi di fondo.
Sul versante orientale si trova poi Prati di Tivo nel Parco Nazionale del Gran Sasso. Tra le più conosciute c’è poi Campo Imperatore, nel versante occidentale del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. La località è molto conosciuta anche perché punto di partenza e di ritrovo per gli escursionisti che decidono di affrontare la quota per poi scendere con gli sci lungo i canaloni del Gran Sasso.
Tra gli itinerari per lo sci alpinismo segnaliamo la classica discesa dei Tre Valloni, ma anche il percorso impegnativo che arriva a quota 2912 metri della cima del Corno Grande. In inverno Campo Imperatore è raggiungibile solo in funivia dalla stazione base ai 1120 metri di Fonte Cerreto. Oltre a Prato Selva, ricordiamo poi Passolanciano – La Majelletta comprensorio dal panorama tra i più spettacolari di tutta la regione. Campo di Giove invece situato ai piedi del ripido versante ovest della Majella è la più alta quota sciistica d’Abruzzo raggiungibile con sistemi di risalita.
Per chiudere la carrellata segnaliamo la piccola stazione di Marsia con le sue belle piste immerse in un’atmosfera fuori dal tempo.