Antinfiammatori naturali per contratture

67

Il dolore articolare si manifesta con una sensazione di dolore localizzato all’interno di un’articolazione in apparenza sana.
Le cause del dolore articolare e la gravità dell’infiammazione sono variabili e dipendono dall’età e dallo stato di salute del paziente, e possono riguardare tanto problematiche passeggere e facili da risolvere, quanto il campanello d’allarme di patologie più complesse.
La sintomatologia dolorosa localizzata è molto fastidiosa, anche perchè molto spesso i dolori articolari colpiscono le ginocchia, i gomiti, le spalle, ma anche anche articolazioni quali le dita.
Per risolvere dolori articolari, infiammazioni muscolari e localizzate in modo naturale senza dover necessariamente ricorrere a medicinali, potete rivolgervi in erboristeria, dove troverete senza dubbio utili rimedi adatti a tutti.

Gemmoderivati e tinture madri

L’artiglio del diavolo, una pianta africana è particolarmente rinomata per le spiccate proprietà antinfiammatorie, dovute al contenuto di un’alta concentrazione di iridoidi, zuccheri, aminoacidi, steroli, grassi e cere, in grado di svolgere un’azione analgesica e rilassante sulla muscolatura e le articolazioni. L’artiglio del diavolo è un rimedio naturale fitoterapico, efficace sia in caso di applicazione topica che di assunzione per via orale.
Anche il gemmoderivato di Ribes Nero è un rimedio naturale che svolge un’efficace azione antiallergica e antinfiammatoria, ottenuto dalla macerazione a freddo delle gemme di Ribes nigrum (da agricoltura biologica) in una miscela di acqua, alcool e glicerina vegetale.
E’ utile in caso di stati infiammatori a livello osteo-articolare, artrosi, prostatiti, ma anche sinusite ed infiammazioni in genere.
Modo d’uso: per un effetto ottimale assumere 100 gocce tutte insieme al mattino in poca acqua prima di colazione.

Integratori fitoterapici contro le infiammazioni e i dolori

La curcuma è impiegata da secoli dalla medicina ayurvedica indiana e cinese, per la capacità di contrastare i processi infiammatori all’interno dell’organismo. Negli ultimi anni la medicina occidentale ha evidenziato come la curcumina agisca contro l’enzima responsabile dello sviluppo di alcuni tumori ed aumenti l’efficacia della chemioterapia nel trattamento di questo genere di tumori.
Come antinfiammatorio viene impiegato nella cura dell’artrite reumatoide.

Per chi preferisce, in commercio si trovano anche creme o certotti per uso topico, dall’azione lenitiva ed analgesica nei confronti di dolori articolari e muscolari.