Il Balcone panoramico della Val Gardena

31

E’ stato inaugurato sabato 16 giugno 2019 il Balcone della Val Gardena, una vera e propria terrazza all’aperto, situata nei pressi della stazione a monte della cabinovia Col Raiser, a 2.200 metri sul livello del mare, da cui si può godere una vista mozzafiato sul mondo alpino delle Dolomiti.
I balconi panoramici sono postazioni panoramiche dove ammirare paesaggi straordinari, o luoghi appositamente, individuati per promuovere la conoscenza del Sito Dolomiti UNESCO.

L’attività della Fondazione Dolomiti UNESCO

Uno dei compiti prioritari della Fondazione Dolomiti UNESCO è quello di diffondere la conoscenza del territorio e promuoverne la valorizzazione, attraverso strumenti, scientifici e divulgativi, come ad esempio la cartellonistica posizionata lungo i sentieri, in luoghi particolarmente significativi o in prossimità di monumenti ha un peso comunicativo che non può essere ignorato. La Fondazione, attraverso le Reti del patrimonio geologico e delle aree protette, ha commissionato uno studio preliminare per la realizzare punti di informativi del Bene Naturale UNESCO in aree hot spot delle Dolomiti. In particolare Dolomiti Project – geologia, geodiversità, geoturismo – ha lavorato sul censimento dei potenziali “Hot Spot” nonché sull’elaborazione degli standard comunicativi da utilizzare. Sono quindici i grandi itinerari individuati, che in qualche caso coincidono con spezzoni di tracciati tradizionali, come le Alte Vie o la Via alpina, oppure sono tracce ex novo su sentieristiche già esistenti, mentre sono trentuno i balconi panoramici e settantadue gli osservatori posizionati lungo strada. Sono stati individuati gli hot spot: grandi itinerari, balconi panoramici, osservatori dai quali apprezzare più facilmente le valenze geologiche e paesaggistiche che hanno reso le Dolomiti Patrimonio dell’umanità. Tra questi c’è il balcone panoramico di Col Raiser/Alpe Mastlé nel Parco Naturale Puez Odle in provincia di Bolzano.

Per saperne di più sui balconi panoramici Dolomiti UNESCO realizzati finora, le cui aree sono state individuate sulla base dello studio preliminare per la “Realizzazione di punti informativi del Sito UNESCO in aree hot spot delle Dolomiti”, visitate il sito su
www.dolomitiunesco.info